Questo sito web utilizza cookie di profilazione di terze parti per inviarti promozioni, informazioni e servizi in linea con le tue preferenze e per migliorare la tua esperienza di utilizzo. Se vuoi saperne di più visita la Cookie Policy page. Chiudendo questo banner o cliccando qualunque elemento sottostante, presente all’interno del sito web, acconsenti all’uso dei cookie.

Attività fisica più alimentazione corretta pilastri della salute

L’attività fisica associata a un’alimentazione corretta sono pilastri della salute

Attività fisica più alimentazione corretta più stile di vita adeguato: questi sono i tre pilastri per mantenere a lungo benessere e salute. L’attività fisica è oggi una vera e propria prescrizione medica da adattare soggetto per soggetto, tenendo presente un principio: qualunque programma di attività fisica dev’essere composta per 2/3 di esercizi aerobici e per 1/3 di esercizi anaerobici.

 

 

I primi (marcia, corsa, danza, corpo libero, bicicletta) ossigenano i tessuti, tonificano i muscoli, favoriscono l’equilibrio e la postura, eliminano le tossine, aumentano l’elasticità dei muscoli e delle pareti dei vasi sanguigni, ma hanno bisogno di muscoli e forza, assicurati dai secondi (sprint e/o esercizi con i pesi), per poter essere svolti.

 

 

Attività fisica e alimentazione corretta sono oggi la base su cui sono state composte tutte le versioni più recenti delle Piramidi Alimentari, da quella mediterranea a quella transculturale. È stato dimostrato che la qualità della vita di chi svolge un’attività fisica regolare, combinando esercizi aerobici e anaerobici, migliora in modo evidente: si calcola che anche lo sportivo amatoriale può guadagnare in salute fino a 10 anni.

 

 

I benefici di attività fisica più alimentazione corretta sono ormai certi per cuore, arterie e vene, per le ossa e i muscoli, per il metabolismo dei grassi e degli zuccheri, per l’equilibrio degli ormoni che regolano, tra gli altri, fame e sazietà, sonno e temperatura corporea, ansia e depressione e non solo.

 

I vantaggi dell'attività fisica

• Minore mortalità per tutte le cause

• Riduzione della mortalità coronarica

• Riequilibrio della pressione arteriosa

• Riduzione del rischio di ictus cerebrale

• Miglioramento del profilo lipidico (aumento delle HDL, riduzione delle VLDL e LDL piccole e dense)

• Riduzione del rischio di disfunzione erettile > 50 anni

• Miglioramento della composizione corporea (controllo del peso)

• Miglioramento della sensibilità insulinica e riduzione del rischio di diabete di tipo 2 fino all’80%

• Aumento della densità ossea, con riduzione del rischio di frattura

• Riduzione (fino al 50%) del rischio di tumori di mammella e colon

• Miglioramento della qualità della vita, anche grazie alla riduzione degli stati di ansia

 

fai il test

 

Fonti:

Mazzeschi C, Pazzagli C, Laghezza L, et al. Description of the EUROBIS Program - Biomed Res Int. 2014;2014:546262. - Mazzeschi C, Pazzagli C, Laghezza L, et al - J Dev Behav Pediatr. 2013;34(8):583-8. - http://www.who.int/dietphysicalactivity/factsheet_adults/en/ - De Feo P, Schwarz P. - Diabetes Care. 2013;36 Suppl 2:S149-54. - Piana N, Battistini D, Urbani L, et al.  Nutr Metab Cardiovasc Dis 2013;23:337-43.
- http://www.who.int/dietphysicalactivity/factsheet_olderadults/en/

 

Condividi sui social!


6 aprile 2016


Alimentazione Approfondimento Fitness


Giornalista professionista

Articoli correlati

Contenuto Web