Come evitare i colpi di sonno in auto

Può bastare poco: un piccolo riposino nell'area di servizio. Come evitare i colpi di sonno in auto per mettersi al riparo da incidenti

Tra i vari problemi causati dell'insonnia si annovera anche il rischio incidenti sulla strada. È importante evitare i colpi di sonno in auto: può fare la differenza tra la vita e la morte.

La sonnolenza? Come, se non peggio, dell'alcol

La sonnolenza, che deriva spesso dall’aver dormito poco o male la notte precedente, è la seconda causa, dopo l’alcol, di incidenti automobilistici (ma il dato è sicuramente sottostimato). Stare svegli per 24 ore induce errori alla guida simili a quelli commessi da chi ha livelli di alcol nel sangue uguali o superiori a un grammo per litro.

Ricordiamo che, in Italia, un tasso alcolemico compreso tra 0.5 e 0,8 g/l comporta un'ammenda di almeno 500 euro. Da 0,8 grammi in poi si sfocia in multe pesanti, arresto e sospensione della patente. Quando si verifica un incidente mortale sulla strada è difficile stabilire la causa ma, molto spesso, bastava evitare i colpi di sonno in auto. Se ne parla ancora troppo poco.

Per evitare i colpi di sonno in auto è buona norma fermarsi nelle aree di servizio

Non sottovalutiamo i sintomi di sonnolenza mentre stiamo guidando: stanchezza, irritabilità, palpebre pesanti o che si chiudono, sfregamento degli occhi, sbadigli, deficit dell’attenzione sono tutti segnali che dovrebbero indurre il guidatore a fermarsi alla prima area di servizio. Un sonnellino di 15-20 minuti e una o due tazze di caffè possono aiutare a superare il problema, almeno nell’immediato, per arrivare a casa.

Per evitare i colpi di sonno in auto è buona norma fermarsi nelle aree di servizio

Facciamo qualcosa per evitare i colpi di sonno in auto: interveniamo sulle cause

Vale davvero la pena darsi da fare per evitare i colpi di sonno in auto. In primo luogo puntando sulle corrette norme di “igiene del sonno”. Se il disturbo persiste è opportuno sottoporsi a visita specialistica per identificare le possibili cause. Sarà il medico, dopo aver effettuato un esame completo del paziente, a consigliare la terapia più adatta per ogni singolo caso.

Un terzo degli italiani lamenta sintomi d'insonnia che influiscono sulla guida

In Italia un terzo degli adulti lamenta sintomi dell’insonnia: per un terzo di queste persone (cioè circa il 10 per cento della popolazione) è un problema persistente che influenza negativamente le attività quotidiane, tra cui la guida dell'automobile.

Secondo l'Automobile Club d'Italia (ACI) gli incidenti dovuti ai colpi di sonno sono i peggiori. Il guidatore perde completamente il controllo del mezzo.

Gli americani hanno lanciato l'allarme: la mancanza di sonno provoca malattie serie

Occorre far tutto il possibile per evitare i colpi di sonno in auto, spesso campanello d'allarme di un disturbo del sonno.

Pochi mesi fa le autorità sanitarie statunitensi hanno lanciato l’allarme: la deprivazione di sonno è da considerare un problema di salute pubblica. Una lunga serie di osservazioni epidemiologiche, infatti, ha associato l’insonnia al rischio di sviluppare diverse malattie e condizioni croniche: ipertensione, diabete, infarto miocardico, depressione, obesità e persino alcune forme di cancro.

Fonti: http://www.aci.it/http://www.cdc.gov/features/dssleep/, http://www.ncbi.nlm.nih.gov/books/NBK19960/http://www.sonnomed.it

23 novembre 2016


Approfondimento Disturbi del sonno

Giornalista professionista


Articoli correlati

Contenuto Web