Come proteggere i capelli dalla salsedine e dal sole

Prendiamoci cura dei capelli in estate prendendo spunto da varie tradizioni. Prima di tutto un buon olio base, poi qualche essenza

Stagione calda: più o meno tutti andiamo in vacanza. Per molti significa mare o montagna, tanto sole e un po' di relax. Giustissimo, ma parliamo della cura dei capelli in estate.

La luce solare, il vento, il cloro della piscina e la salsedine possono mettere a dura prova la nostra capigliatura che soffre questi agenti atmosferici o ambientali. I capelli diventano secchi, spenti e sfibrati, si assottigliano o tendono a cadere, insomma non sono più quelli di prima. Si può fare qualcosa per prevenire l'inconveniente?

 

Prima mossa: un buon olio base

Sono tanti i prodotti sul mercato proposti in varie formulazioni: a parte la chimica, però, chiediamoci quali sono gli ingredienti naturali più utilizzati. Risposta: si tratta di alcuni tipi di olio base e oli essenziali tratti dalle piante.

Un primo consiglio per rivitalizzare la chioma è il seguente: scegliamo la base, quella in cui si dissolvono le essenze. Già di per sé ha un effetto nutriente e tutti sono molti utilizzati nei paesi "caldi". Parliamo di olio di Jojoba, di Cocco, di Argan, il burro di Karitè, di Monoi – prodotti per noi esotici – ma vanno bene anche gli oli casalinghi di Calendula, di Miglio, Lino o di Germe di Grano. Prezzi diversi ma stiamo sempre attenti al gradiente di onestà del produttore.

Ai tropici da sempre molto utilizzati

Nei Paesi tropicali sono molto utilizzati per la cura dei capelli in estate, soprattutto dalle donne. Usati sempre per scopi cosmetici. In particolare:

- l'olio di Argan (tratto dall'Argania spinosa) nella fascia marocchina

-  quello di Jojoba (Simmondsia chinensis) in America centrale, tra i più indicati

- il Karité o "albero del burro" (Butyrospermum parkii) in Africa equatoriale

- Enagra (Oenothera biennis) usata dai nativi dell'America del nord

- Monoi (Gardenia tahitensis) che origina nei paesi caldi dell'Oceano Pacifico.

- Anche un buon olio di Sesamo, molto portato in India.

Dopo una giornata al mare non dimentichiamo l'opzione (a più basso costo) di un cucchiaio di olio d'oliva e un po' di miele, c'è chi ci mette anche il tuorlo d'uovo. Bisogna nutrirli questi capelli.

 

Come utilizzarli?

Semplicemente, questi oli base si spalmano sui capelli con un profondo massaggio. Nel farlo entriamo bene sul cuoio capelluto dove si trovano i bulbi piliferi. Li lasciamo in posa per 15-20 minuti prima di risciacquare. E' una buona cura dei capelli in estate.

 

Aggiungere oli essenziali

Per implementare l'azione topica sui capelli spesso si consiglia di aggiungere all'olio base qualche goccia di specifiche essenze. Tra questi, molto citato è l'Ylang-Ylang (Cananga odorata), albero tropicale originario delle Filippine. Nella loro lingua significa "Il fiore dei fiori". Utilizzato anche per la pelle o gli annessi cutanei come le unghie. Si tratta di diluire 7-8 gocce per 100 millilitri dell'olio base che avremo scelto, tenendo la mistura nella nostra boccetta. Bene anche quando fa freddo.

Ai tropici da sempre molto utilizzati

Ancora la Lavanda

Ricordiamo che, per i capelli secchi, tra gli oli essenziali (sempre da aggiungere in olio base) vanno benissimo anche quelli di Lavanda, di Rosmarino e di Sandalo. Senza esagerare: 2 gocce in due cucchiai di olio base.

 

Qualche precauzione

Quando il sole batte e facciamo bagni in mare sarebbe utile anche usare alcune precauzioni:

- Proteggiamo i capelli con un foulard o un cappello di paglia o cotone

- Dopo il bagno in acqua di mare risciacquiamoli in acqua dolce tiepida, non calda (una doccia un po' fresca...)

- Meno phon in estate, fa già un gran caldo

- Bere molta acqua e scegliere alimenti vegetali adatti alla stagione. Anche i capelli gradiranno.

Bibliografia: Come curare i capelli in estate, www.nonsprecare.it; Stefania La Badessa, Katafray e Ylang-Ylang, L'altra medicina magazine n° 65 (www. fitogirl.it); http://www.cure-naturali.it

21 luglio 2017


Approfondimento Benessere

Giornalista professionista


Articoli correlati

Contenuto Web