Come pulire la CPAP e gli accessori

I consigli per una manutenzione ottimale delle apparecchiature CPAP e dei vari accessori

Come qualsiasi altro dispositivo medico, è importante tenere pulite le macchine CPAP e APAP e i vari accessori (maschere, tubi e umidificatori). Infatti, fare manutenzione e pulizia delle varie attrezzature può far sì che durino più a lungo e che funzionino in modo ottimale.

Nonostante possano sembrare delle incombenze evitabili, con il tempo queste procedure possono diventare una routine abbastanza semplice da rispettare.

Le macchine

  1. Lavarsi accuratamente le mani per evitare di trasferire batteri nell’apparecchio

  2. Pulire la macchina con un semplice panno umido una volta alla settimana

Le maschere

  1. Una volta al giorno, è consigliato staccare i cuscinetti della maschera dalla struttura e pulirli con acqua e sapone neutro non profumato. E' opportuno farli asciugare lontano da fonti di calore e da polvere.
  2. Una volta a settimana, si consiglia di lavare allo stesso modo la struttura della maschera e le bretelle.

L'umidificatore

  1. E’ importante sapere che nell’umidificatore si deve usare solo acqua distillata e che l’acqua avanzata va eliminata ogni giorno, e quindi non riutilizzata.
  2. Una volta al giorno, mettere la camera umidificatrice in ammollo con sapone neutro per 10 minuti e lasciarlo asciugare all’aria.

I filtri

  1. Il filtro standard riutilizzabile è da sostituire almeno 2 volte all’anno, qualora siano evidenti fori o ostruzioni causate da sporcizia o polvere sostituirlo più frequentemente.

  2. Il filtro ipoallergenico monouso, adatto alle persone più sensibili alla polvere, è da sostituire 1 volta al mese

I tubi

  1. Anche per quanto riguarda i tubi occorre lavarli giornalmente in acqua e sapone neutro. Da evitare invece saponi aggressivi o candeggina.
  2. Si consiglia la sostituzione dei tubi una volta all’anno.

17 maggio 2017


Approfondimento Disturbi del sonno


Articoli correlati

Contenuto Web