Questo sito web utilizza cookie di profilazione di terze parti per inviarti promozioni, informazioni e servizi in linea con le tue preferenze e per migliorare la tua esperienza di utilizzo. Se vuoi saperne di più visita la Cookie Policy page. Chiudendo questo banner o cliccando qualunque elemento sottostante, presente all’interno del sito web, acconsenti all’uso dei cookie.

Come scegliere i giusti cosmetici per la pelle

Una breve guida alla scelta dei cosmetici per la pelle. Impariamo a leggere le etichette

Le proposte sul mercato sono in continua espansione e, ad ogni stagione, si rendono disponibili nuovi prodotti. Le creme, o cosmetici per la pelle, in realtà non sono proposti solo per la bellezza o l'estetica. I veri, buoni cosmetici per la pelle, prima di tutto, devono soddisfare alcune caratteristiche di base per nutrire e proteggere la cute. Vediamo quali sono e, alla fine, come leggere le etichette.

In sintesi, un cosmetico è costruito con un ingrediente base e diversi principi attivi (più i conservanti, i coloranti e i profumi).
- L'ingrediente base è ciò che fa di una crema una crema e deve avere proprietà tali da permettere la penetrazione dei principi attivi nella pelle.
- I principi attivi vengono scelti per diverse finalità, spesso come antiaging (o, come a volte si dice, "antirughe" o "antimacchie") e per sfruttare la loro azione antiossidante. Oppure, per idratare le pelli secche ed esercitare persino un effetto lifting. Altri cosmetici per la pelle sono consigliati per esigenze particolari come per esempio in presenza di acne e cellulite.
- Coloranti, conservanti e profumi si trovano in fondo alla lista degli ingredienti. Importante la loro stabilità e che non provochino reazioni da sensibilizzazione.

 

La base del cosmetico

Nei cosmetici per la pelle si usano sostanze tensioattive, ricche di lipidi o "reologiche" (cioè rendono il prodotto spalmabile). Sono molto importanti poichè costituiscono il "veicolo" che trasporta i principi attivi alle cellule che ne hanno bisogno. Possiamo suddividerli in due grandi categorie: sintetici e naturali.

Tra i sintetici troviamo i petrolati e il silicone. Per riconoscerli in etichetta i termini utilizzati sono Petrolatum, Mineral Oil e Paraffinum Liquidum. Spesso costituiscono il principale ingrediente del prodotto cosmetico. I siliconi li riconosciamo perché, di frequente, si usa la desinenza "-methicone" oppure “-oxane”. Ma non è tutto. Sono sintetici i poli etilen glicoli (segnalati dal suffisso -PEG seguito da un numero), i glicoli (indicati come "glycol") e le ammine o gli amino derivati (suffisso "-ethanolamine").

Altri cosmetici per la pelle utilizzati come "base" sono gli oli naturali estratti da varie piante. Sul mercato troviamo oli di crusca di riso, borragine, karité, acai, monoi, enotera, oliva, avocado, mandorla, rosa mosqueta, argan, jojoba ed altro. Secondo i dermatologi che si ispirano al concetto di ecodermocompatibilità sono le basi migliori perché, a loro volta, contengono principi attivi utili per la pelle (a differenza delle basi chimiche) e sono più fisiologici e biodegradabili.

 

cosmetici pelle antiaging dermocosmesi creme

I principi attivi dei cosmetici per la pelle

Devono essere biodisponibili e in quantità sufficiente ad esplicare la loro azione. E’ importante, inoltre, che lavorino in sinergia. I principi attivi utilizzati sono molteplici. Ricordiamo i principali:
-    Estratti vegetali
-    Vitamine, minerali e composti antiossidanti: vitamine A, C, E, B, carotenoidi, flavonoidi, picnogenolo, coenzima Q10, selenio, zinco, magnesio, ecc.
-    Molecole antiaging (ad es. acido ialuronico)

 

Coloranti & co.

Gli specialisti che coltivano l’ecodermocosmesi consigliano di limitare i seguenti ingredienti.
-    Derivati dell’ammonio e idantoine: a rischio allergia e sensibilizzazione.
-    Parabeni: molto utilizzati ma possono dare luogo a intolleranze e dermatiti. Si riconoscono dal suffisso "–paraben").
-    Odoranti e aromatizzanti sintetici (“parfum” o “profumo”).

 

cosmetici pelle antiaging dermocosmesi creme

Come leggere l’etichetta

Tutti i cosmetici per la pelle immessi sul mercato devono riportare sulla confezione il proprio INCI (International Nomenclature of Cosmetic Ingredients), ovvero l’elenco degli ingredienti in esso contenuti. Possiamo quindi farci un’idea di quello che contengono seguendo queste regole:

1-    L’elenco è in ordine decrescente. I primi ingredienti sono quelli presenti in maggiori quantità, a seguire gli altri.
2-    Gli ingredienti di derivazione vegetale che non sono stati trattati chimicamente sono indicati con il nome botanico in latino, seguito dalla parte utilizzata e dal tipo di derivato (es. burro, estratto, ecc.).
3-    Gli ingredienti vegetali sottoposti a trasformazione, oltre al nome della pianta o del derivato biologico, presentano il termine chimico in lingua inglese.
4-    I profumi sintetici sono spesso indicati con “parfum”.
5-    I coloranti presenti nei cosmetici per la pelle sono segnalati con la siglia CI (Colour Index) seguita da un numero. Possono essere sintetici o di derivazione naturale.

Fonti: "Cambio pelle" di Riccarda Serri e Fabrizio Duranti, Sperling&Kupfer

 

prenota visita

 

Condividi sui social!


8 settembre 2016


Approfondimento Benessere


Giornalista professionista

Articoli correlati

Contenuto Web