Questo sito web utilizza cookie di profilazione di terze parti per inviarti promozioni, informazioni e servizi in linea con le tue preferenze e per migliorare la tua esperienza di utilizzo. Se vuoi saperne di più visita la Cookie Policy page. Chiudendo questo banner o cliccando qualunque elemento sottostante, presente all’interno del sito web, acconsenti all’uso dei cookie.

Come scegliere la giusta maschera per la terapia CPAP

Tutte le caratteristiche e le differenze tra le varie tipologie di maschere per la terapia CPAP e AUTOCPAP

Affrontare la giusta terapia in caso di apnee ostruttive del sonno cambia la qualità di vita di tutti coloro che ne sono interessati. Per affrontarla nel modo migliore, bisogna saper scegliere la giusta apparecchiatura CPAP o AUTOCPAP ma anche i giusti accessori.

Per seguire la terapia in modo efficace e allo stesso tempo confortevole, è importante scegliere accuratamente anche la maschera più adatta alle proprie esigenze. Infatti, a seconda delle necessità che prevalgono è possibile optare per diversi tipi di maschere.

Le maschere sono di tre tipologie:

  • Nasali
  • Olive nasali
  • Facciali

 

Le maschere nasali

Le maschere nasali si indossano sopra al naso e solitamente hanno la forma di una cupola triangolare arrotondata. Adattandosi facilmente ed essendo poco invasive, sono ad oggi la scelta più comune.

Funzionamento: l’aria pressurizzata è inviata nello spazio della maschera e viene inalata attraverso il naso, per cui il processo respiratorio è quasi percepito come quello normale.

Questo tipo di maschera è sconsigliata per chi soffre di sinusite o allergie, mentre è assolutamente indicata per chi dorme di lato o chi si gira spesso.

ivolve n2hc407nivmirage fx

  1. Ivolve N2

Studiata per essere facilmente montata ed utilizzata. E’ perfetta per chi cerca una maschera poco invasiva e leggera

  1. HC407NIV Flexi Fit

Realizzata per avere un’ottima tenuta su pazienti con diverse caratteristiche facciali e per garantire il massimo comfort, riducendo la sensazione di claustrofobia.

  1. Mirage FX

Perfetta per coloro che cercano una maschera pronta all’uso, senza necessità di regolazione sulla fronte e al contempo leggera e piccola.

 

Le olive nasali (nasal pillows)

I cosiddetti cuscinetti o olive nasali, ossia i nasal pillows, sono le tipologie di maschere più delicate, in quanto si inseriscono nella parte più esterna delle narici e in questo modo non avvolgono il naso nella sua interezza. Le olive nasali, quindi i due cuscinetti, sono abbastanza piccoli e generano la pressione d’aria in modo diretto, chiudendo il naso.

Dato che sono poco ingombranti, riducono il senso di claustrofobia e permettono una buona visuale durante il loro utilizzo; per questo sono particolarmente indicati per tutti coloro che utilizzano occhiali o per chi svolge determinate attività prima di andare a dormire, come letture e via dicendo.

Un altro vantaggio delle nasal pillows è che grazie alla loro conformazione si hanno pochissime probabilità che fuoriescano accidentalmente durante il sonno e in tal senso sono perfette per chi si agita durante la notte.

Infine, le olive nasali sono adeguate anche per chi porta barba o baffi, in quanto non interferiscono con la loro tenuta sul paziente.

Sono invece da sconsigliarsi nel caso in cui si soffra di secchezza nelle narici o per chi in generale ha condotti nasali molto sensibili, e nel caso in cui si abbia necessità di applicare una pressione alta alla macchina Cpap.

 

nasal pillow fealitenasal pillow airfit p10

  1. Maschera Nasal Pillow Fealite

Leggera e silenziosa, è particolarmente adatta a chi desidera ridurre al minimo il contatto con il volto. I cuscinetti e le fasce sono regolabili e garantiscono massimo comfort e stabilità. Le fasce sono traspiranti e particolarmente adatte a chi soffre di sudorazione durante il sonno.

  1. Maschera Nasal Pillow Airfit P10

Composta da materiali morbidi e leggeri: cuscinetti a doppia membrana in silicone e copricapo a nido d’ape per la riduzione delle marcature facciali. 

 

Le maschere facciali

Il modello facciale (full face) di maschere per la terapia CPAP e AUTOCPAP è senza dubbio quello più completo: prevede una doppia respirazione naso-bocca e un supporto della parte frontale del viso. Solitamente, infatti, questo tipo di maschera include componenti aggiuntivi che si applicano sulla fronte per garantire più tenuta.

Come nel caso delle maschere nasali, è sconsigliato usare le maschere facciali nel caso si abbia barba o baffi, per evitare la perdita d’aria. Se si utilizza questo tipo di maschere, è preferibile dormire sulla schiena e non sulla pancia.

 

ultramirage    mirage quattro ff      ivolve ff

 

  1. Maschera facciale Ultramirage

Adattabile a varie conformazioni facciali grazie al contorno adattabile e al cuscinetto apposito. Dotata anch’essa della valvola anti-asfissia, garantisce un livello massimo di sicurezza.

  1. Maschera facciale Mirage Quattro

Dotata di clips, cuffia in triplo strato e cuscinetto in doppia membrana. Non contiene lattice e include la valvola anti-asfissia. Può essere utilizzata con la maggior parte delle apparecchiature.

  1. Maschera Ivolve full face

Particolarmente facile e leggera. E’ composta da una gomma siliconica morbida e priva di odori e ha un raccordo orientabile a 360 gradi. Non produce silibi o perdite.

 

vai all'ecommerce


10 gennaio 2017


Approfondimento Disturbi del sonno


Articoli correlati

Contenuto Web