Questo sito web utilizza cookie di profilazione di terze parti per inviarti promozioni, informazioni e servizi in linea con le tue preferenze e per migliorare la tua esperienza di utilizzo. Se vuoi saperne di più visita la Cookie Policy page. Chiudendo questo banner o cliccando qualunque elemento sottostante, presente all’interno del sito web, acconsenti all’uso dei cookie.

Fumo passivo da bambini, gravi rischi da adulti

L'esposizione al fumo passivo da bambini favorisce danni all'organismo che conducono a una ridotta aspettativa di vita

Anche se i programmi di salute pubblica hanno portato a una sostanziale diminuzione dell’abitudine al fumo di sigaretta, i pericoli del fumo sono un problema ancora molto attuale.

Una particolare attenzione va rivolta al fumo passivo da bambini. Si stima infatti che tuttora negli Stati Uniti, 4 su 10 bambini in età scolare e 1 su 3 adolescenti sono involontariamente esposti al fumo di tabacco. In tale popolazione, sono più colpiti i bambini di minoranze etniche e con basso livello socio-economico.

 

Fumo passivo e bambini

 

Perchè i bambini sono più esposti

I bambini sono particolarmente vulnerabili ai danni del fumo. Ciò è dovuto al fatto che il loro organismo ha caratteristiche che consentono minori difese verso gli agenti tossici. Il fumo passivo contiene inoltre una maggiore concentrazione di alcune sostanze pericolose, rispetto a quelle inalate direttamente dal fumatore.

In particolare, è ormai dimostrato che l’esposizione al fumo passivo da bambini danneggia i vasi arteriosi. Queste alterazioni espongono il bambino ad aterosclerosi precoce e a malattie cardiovascolari da adulto.

Inoltre, l'essere costretti a respirare il fumo passivo da bambini favorisce il cosiddetto “rischio cardio-metabolico”. Questa condizione comprende una maggiore tendenza all’obesità, all’aumento del colesterolo nel sangue e al diabete. L'insieme di questi rischi comporta una riduzione complessiva dell'aspettativa di vita.

 

Fumo passivo e bambini

 

Un'attenzione in più

Non si può rimanere insensibili di fronte a questo allarme. Ossia dei danni che il fumo passivo può provocare in soggetti particolarmente deboli e indifesi, costretti a subire un'abitudine dannosa di altri. Questa consapevolezza deve spingere a interventi sanitari ancora più efficaci contro il fumo in ambienti potenzialmente frequentati dai bambini.

 

prenota una visita

 

Fonti: Raghuveer G, White DA, Hayman LL, et al. Cardiovascular consequences of childhood secondhand tobacco smoke exposure: prevailing evidence, burden, and racial and socioeconomic disparities: a scientific statement from the American Heart Association. Circulation. 2016 Sep 12. pii: CIR.0000000000000443. 

 

Condividi sui social!


10 novembre 2016


Approfondimento Prevenzione Salute


Medico di base - Pneumologo

Articoli correlati

Contenuto Web