Questo sito web utilizza cookie di profilazione di terze parti per inviarti promozioni, informazioni e servizi in linea con le tue preferenze e per migliorare la tua esperienza di utilizzo. Se vuoi saperne di più visita la Cookie Policy page. Chiudendo questo banner o cliccando qualunque elemento sottostante, presente all’interno del sito web, acconsenti all’uso dei cookie.

I trigliceridi negli esami del sangue sono più alti a inizio settimana

È confermato: i trigliceridi misurati con gli esami del sangue a inizio settimana sono più alti rispetto al venerdì

È meglio fare gli esami del sangue a fine settimana per avere risposte più affidabili: uno studio danese conferma così una convinzione comune, dettata dal buon senso. I risultati degli prelievi effettuati di lunedì, infatti, sono spesso lo specchio degli eccessi alimentari (e alcolici) del fine settimana, tanto più evidenti se aggravati dalla “pigrizia da divano”.

 

trigliceridi

 

Il dato emerge in questo caso dalla valutazione dei livelli di trigliceridi, cioè di quella frazione dei grassi circolanti alla quale (a torto) l’opinione pubblica dedica meno attenzione rispetto alla concentrazione di colesterolo. Invece, i livelli di trigliceridi sono indispensabili per inquadrare in modo completo il profilo di rischio cardiometabolico individuale e non devono mai essere omessi negli esami del sangue.

Ecco che questo studio danese mette in luce un aspetto curioso, ma non del tutto inatteso. Basato sui risultati di 1 milione 800mila esami del sangue nei diversi giorni della settimana, la ricerca ha messo in luce che nei prelievi del lunedì i livelli di trigliceridi erano in media del 4,5% superiori rispetto al venerdì. Una differenza identica nel caso sia di laboratori pubblici, sia di laboratori di analisi privati.

 

trigliceridi nel sangue

 

A confermare ulteriormente che sono le intemperanze alimentari e la sedentarietà del weekend a pesare è venuta però l’analisi dei risultati suddivisi per età: infatti, tra i 9 e 26 anni, i livelli di trigliceridi degli esami del sangue di inizio settimana erano addirittura del 20% superiori rispetto ai valori registrati il venerdì. Soltanto con l’aumentare dell’età queste differenze diminuivano, fino ad azzerarsi.

Gli Autori non possono che concludere commentando che:

- È meglio evitare il lunedì per misurare i livelli di colesterolo e trigliceridi nel sangue.
- È molto meglio cercare di non esagerare con le trasgressioni a tavola tra venerdì sera e domenica sera, se gli esami del sangue sono previsti al lunedì.
- È opportuno in ogni caso non ritardare la cena della domenica, perché i risultati più affidabili di un esame del sangue si ottengono dopo 12 ore di digiuno.
- Infine, mai abbandonare l’attività fisica nei fine settimana: oltre a dare una bella mano alla socialità e al buonumore, infatti, l’attività fisica riduce in modo diretto e dimostrato i trigliceridi, per esami del sangue davvero nella norma.

 

compra il kit di controllo colesterolo

Bibliografia:Jaskolowski J, Ritz C, Sjodin A et al.- Weekday variation in triglyceride concentrations in 1.8 million blood samples - J Lipid Res. 2017 Apr 5. pii: jlr.M074062. doi: 10.1194/jlr.M074062. [Epub ahead of print]


17 luglio 2017


Approfondimento Prevenzione


Giornalista professionista

Articoli correlati

Contenuto Web