Questo sito web utilizza cookie di profilazione di terze parti per inviarti promozioni, informazioni e servizi in linea con le tue preferenze e per migliorare la tua esperienza di utilizzo. Se vuoi saperne di più visita la Cookie Policy page. Chiudendo questo banner o cliccando qualunque elemento sottostante, presente all’interno del sito web, acconsenti all’uso dei cookie.

Il ruolo dell’alimentazione per prevenire le malattie croniche

L’alimentazione per prevenire le malattie croniche svolge un ruolo di primaria importanza

“Siamo quello che mangiamo” è un proverbio ormai dimostrato. L’alimentazione per prevenire le malattie croniche è realtà, da trasformare in abitudine qualunque sia l’età, ma che deve soprattutto essere trasmessa ai più piccoli. Quali sono le malattie croniche di cui si può ridurre il rischio grazie a un’alimentazione corretta? Prima di tutto quelle cardiovascolari, che restano la principale causa di malattia e di morte in gran parte del mondo. Seguono le malattie metaboliche, come il diabete e l’obesità che, del resto, sono fattori di rischio primari di malattie cardiovascolari e tumori.

 

 

I principi base dell'alimentazione corretta per prevenire le malattie croniche

Proprio nella prevenzione dei tumori il ricorso a uno stile di vita alimentare sano ha ripetutamente dimostrato di avere effetti positivi: si sa, infatti, che almeno un caso di tumore su dieci può essere prevenuto con un’alimentazione corretta. Infine, alimentarsi in modo corretto, è senz’altro utile anche per contrastare la comparsa precoce di malattie di ossa e articolazioni, per arginare le malattie respiratorie di origine non allergica e, forse, anche alcune forme di demenza.

L’alimentazione corretta per prevenire le malattie croniche si basa su una serie di principi generali connessi uno con l’altro, in base ai quali è stato possibile individuare gli alimenti che costituiscono la buona dieta. Eccoli:

 

  1. Tenere sotto controllo i livelli di glucosio nel sangue (glicemia)

I livelli di glucosio condizionano il rilascio d'insulina da parte del pancreas. Una glicemia molto alta subito dopo i pasti richiede troppa insulina per riequilibrare i livelli di zucchero nel sangue.

Ripetuto nel tempo, il botta-e-risposta indebolisce il meccanismo e aumenta il rischio di diabete e di obesità. Inoltre, troppa insulina favorisce l’iperproduzione sia di testosterone sia di IGF-1, un fattore di crescita.

Livelli normali di testosterone e IGF-1 sono necessari per la salute, mentre una loro iperproduzione aumenta il rischio di alcuni tumori in entrambi i sessi.

 

 

  1. Evitare l’infiammazione cronica di basso grado

L’alimentazione corretta per prevenire le malattie croniche tiene sotto controllo l’infiammazione cronica di basso grado. Che cos’è? È il “lato oscuro” delle reazioni messe in atto dall’organismo dopo traumi e infezioni; una volta esaurito il loro compito, si spengono.

Si è scoperto, invece, che esiste una reazione infiammatoria di basso grado di fronte a condizioni comuni: prima di tutte (ma non la sola) un’alimentazione ricca di zuccheri e grassi saturi e povera di vitamine, minerali, fibre.

Queste reazioni subdole innescano uno stato infiammatorio costante che fa impennare il rischio di malattie croniche, tumori compresi.

 

  1. Sostenere il sistema immunitario

Alimentarsi male, oppure troppo, o troppo poco disorienta il sistema immunitario, che non riesce più a funzionare in modo corretto, per esempio per riparare il DNA danneggiato dall’infiammazione di basso grado e per eliminare le cellule cancerose prima che si moltiplichino.

 

  1. Non introdurre energia in più

Il vecchio adagio “alzati sempre da tavola con un po’ di fame”, in pratica significa non appesantirsi mai e frazionare le calorie nella giornata in 5 pasti, in modo da non sentirsi mai vuoti e mai troppo sazi.

Si stima che, nei Paesi con abitudini occidentali, si assuma addirittura il 20-30% di calorie in più di quelle necessarie: un eccesso che contraddice quanto detto sin qui proposito di alimentazione corretta per prevenire le malattie croniche.

 

fai il test sull'alimentazione sana

 

Condividi sui social!

Fonti: http://www.cuore.iss.it/prevenzione/prevenzione.asp, http://www.epicentro.iss.it/temi/croniche/croniche.asp, http://www.salute.gov.it/imgs/C_17_pubblicazioni_2087_allegato.pdf


4 maggio 2016


Alimentazione Approfondimento Prevenzione


Giornalista professionista

Articoli correlati

Contenuto Web