Questo sito web utilizza cookie di profilazione di terze parti per inviarti promozioni, informazioni e servizi in linea con le tue preferenze e per migliorare la tua esperienza di utilizzo. Se vuoi saperne di più visita la Cookie Policy page. Chiudendo questo banner o cliccando qualunque elemento sottostante, presente all’interno del sito web, acconsenti all’uso dei cookie.

L’obbligo di vaccinazioni per l’iscrizione a scuola

Diversi punti di vista sull'obbligo di vaccinazioni per i bambini

Il Consiglio dei ministri ha approvato un decreto legge contenente misure urgenti in materia di prevenzione vaccinale e volto a garantire sul territorio nazionale le attività dirette alla prevenzione, al contenimento e alla riduzione dei rischi per la salute pubblica superando l’attuale frammentazione normativa.

La scelta di rendere le vaccinazioni obbligatorie per legge vede inoltre scontrarsi tra loro diversi diritti e doveri, tutti tutelati dalla costituzione: il diritto alla salute, che può diventare un dovere nel caso del caso lo stesso trattamento sia di interesse generale per la comunità (articolo 32), il diritto all’istruzione e la libertà individuale.

Senza volutamente entrare nella polemica che vede schierati da un lato soprattutto virologi e infettivologi, che sostengono i vantaggi connessi alle vaccinazioni e dall’altro soprattutto le famiglie spaventate dai possibili effetti indesiderati dei vaccini e dal dubbio che la necessità di vaccinarsi sia in qualche modo legata a vantaggi delle aziende farmaceutiche, occorre notare che in termini di una valutazione del benessere collettivo, la vaccinazione obbligatoria è la scelta che riduce al minimo i costi sociali dovuti alle patologie per le quali esistono vaccinazioni efficaci.

Sicuramente, l’imposizione per legge, non accompagnata o preceduta da un’adeguata campagna di informazione sui rischi connessi alla malattia, non giova a una comprensione del problema da parte della popolazione e al consenso informato da parte della famiglia (solo i nonni si ricordano che la casa era disinfestata a fronte di un episodio di scarlattina, in quanto si aveva la percezione della gravità e anche della mortalità connessa alle malattie infettive).

 

leggi articoli sulla prevenzione


21 giugno 2017


Approfondimento Prevenzione Salute


Senior Editor

Articoli correlati

Contenuto Web