Questo sito web utilizza cookie di profilazione di terze parti per inviarti promozioni, informazioni e servizi in linea con le tue preferenze e per migliorare la tua esperienza di utilizzo. Se vuoi saperne di più visita la Cookie Policy page. Chiudendo questo banner o cliccando qualunque elemento sottostante, presente all’interno del sito web, acconsenti all’uso dei cookie.

La dieta per ossa forti anche dopo i 55 anni

Perché scegliere la dieta consapevolmente sana per proteggere le nostre ossa

La dieta per ossa forti anche dopo i 55 anni, in entrambi i sessi, è quella “consapevolmente sana” (in inglese health conscious), che privilegia frutta e verdura, proteine da pesce, uova e carni bianche e che limita a quantità moderate l’assunzione di alcol.

Anche per lo scheletro, insomma, si confermano preziose le indicazioni alimentari che hanno già dimostrato di proteggere il cuore, le arterie e il buon funzionamento del metabolismo degli zuccheri.

 

Ecco perché la dieta per ossa forti anche dopo i 55 anni è efficace

È quanto emerge dal Rotterdam Study, condotto a partire dal 1990 su uomini e donne di 55 anni e oltre, seguiti per almeno dieci anni, in modo da controllare l’andamento dei principali parametri di salute correlabili all’alimentazione e allo stile di vita.

La dieta per ossa forti è perciò molto più variata e aderente alla realtà di quanto si potesse pensare: non si basa infatti sul solo apporto adeguato di latte, yogurt e formaggi (principali fornitori di calcio e vitamina D), ma dimostra che le vitamine, i minerali, i grassi e le proteine diverse da quelle presenti nella carne rossa lavorata fanno la loro parte nel mantenere saldo lo scheletro a lungo termine.

E questo in una popolazione, come quella olandese, in cui latte e latticini sono consumati in gran quantità (in media 350 grammi al giorno).

 

dieta ossa forti

 

L'alimentazione health conscious garantisce ottimi risultati per la densità minerale ossea

I dati, pubblicati nell’edizione online dello Eur J Nutr. (2016 August 24), sottolineano che l’alimentazione health conscious ottiene risultati brillanti in termini di mantenimento nel tempo di una buona densità minerale ossea (BMD, bone mineral density), a confronto con un’alimentazione che privilegia carni lavorate, alcol ad alte dosi, piatti pronti elaborati e non prevede yogurt.

Non solo: gli autori tengono a sottolineare che questa dieta è efficace indipendentemente dal rapporto peso/altezza (BMI, Body Mass Index), quindi anche nei soggetti troppo magri (BMI < 20 kg/m2 ) o con chili di troppo (BMI > 25 kg/m2 ), purché sia seguita con costanza.

 

dieta ossa forti

 

La dieta per ossa forti anche dopo i 55 anni è simile alla dieta mediterranea

Ultimo, ma non per importanza, almeno per noi italiani: gli autori stessi sottolineano che i principi della dieta “consapevolmente sana” sono molto simili a quelli presenti nella dieta mediterranea, che ha già dimostrato di proteggere lo scheletro a lungo termine. La sana alimentazione va comunque sempre abbinata all'esercizio fisico.

 

fai il test

 

Fonti: De Jonge EA, Rivadeneira F, Erler NS, Hofman A -Dietary patterns in an elderly population and their relation with bone mineral density: the Rotterdam Study - Eur J Nutr. 2016 Aug 24. [Epub ahead of print]


9 gennaio 2017


Alimentazione Approfondimento Prevenzione


Giornalista professionista

Articoli correlati

Contenuto Web