Questo sito web utilizza cookie di profilazione di terze parti per inviarti promozioni, informazioni e servizi in linea con le tue preferenze e per migliorare la tua esperienza di utilizzo. Se vuoi saperne di più visita la Cookie Policy page. Chiudendo questo banner o cliccando qualunque elemento sottostante, presente all’interno del sito web, acconsenti all’uso dei cookie.

Le 10 regole del ghiaccio pulito dal freezer di casa

Produrre ghiaccio pulito nel freezer di casa: ecco le regole

Con la stagione calda, anche in casa aumenta il consumo di ghiaccio. E, nonostante si pensi che la produzione casalinga di ghiaccio sia igienicamente protetta al cento per cento, il ghiaccio pulito dal freezer di casa si garantisce seguendo alcune semplici regole. Ecco il decalogo del ghiaccio casalingo:

 

  1. VANO REFRIGERANTE

Mantenerlo libero dalla brina che si forma sulle pareti è obbligatorio, perché le particelle intrappolano polvere e residui di altri cibi conservati in freezer, che possono contaminare il ghiaccio casalingo, sfarinandosi sui contenitori dei cubetti. Se il freezer è utilizzato con cura (aperture rapide e non frequenti, cibi conservati in contenitori ben chiusi e separati gli uni dagli altri) la manutenzione può essere fatta ogni 4 mesi circa.

 

ghiaccio pulito freezer

 

  1. CONTENITORI DEI CUBETTI

Prima dell’uso, i contenitori destinati all’ottenimento di ghiaccio pulito dal freezer vanno lavati con normale detersivo per i piatti.

 

  1. REFRIGERAZIONE

Il ghiaccio pulito e di qualità si ottiene con una refrigerazione rapida: meglio produrre cubetti piccoli, esponendo il contenitore ad almeno -18°C.

 

  1. CONSERVAZIONE

La temperatura migliore per conservare il ghiaccio pulito nel freezer di casa è attorno a -10°C. In questo modo si evita il rischio di liquefazioni accidentali, terreno favorevole alla moltiplicazione di eventuali microrganismi contaminanti, che verrebbero poi ricongelati, senza per questo essere inattivati. Le basse temperature, infatti, non uccidono i microorganismi, ma li ibernano. Allo scioglimento del ghiaccio nel bicchiere o nella granita, quindi, potrebbero manifestare tutto il loro potenziale lesivo.

 

  1. PROTEZIONE

Le vaschette con i cubetti di ghiaccio pulito andrebbero isolate da tutto quanto contenuto nel freezer: si può proteggerle una per una con un foglio di alluminio, o utilizzare gli appositi sacchetti.

 

ghiaccio pulito freezer

 

  1. CONSIGLIO

Per facilitare la fuoriuscita dei cubetti senza doverli maneggiare troppo, si può porre brevemente la vaschetta sotto il getto di acqua calda.

 

  1. UTILIZZO

I cubetti di ghiaccio pulito estratti dal freezer devono essere trasferiti da un contenitore all’altro con un cucchiaio o con una pinza dedicati solo a questo uso.

 

  1. DOPO L’USO

I cubetti di ghiaccio estratti, ma non utilizzati in quell’occasione, vanno scartati, lavando il contenitore prima di riempirlo di acqua fresca.

 

  1. SCARTO

Tutto il ghiaccio prodotto e mai utilizzato va rinnovato ogni 4-6 settimane.

 

  1. TRITURAZIONE

La pulizia degli arnesi/macchinari utilizzati per tritare il ghiaccio pulito dal freezer deve essere controllata immediatamente prima dell’uso.

 

Infine, se si possiede un frigorifero provvisto di un vano per la preparazione autonoma di ghiaccio, è indispensabile seguire con attenzione e costanza le procedure di manutenzione e sanitizzazione presenti nel libretto d’istruzione, per assicurare sempre ghiaccio pulito anche a casa.

Fonti: http://www.ghiaccioalimentare.it/press/

 

leggi altri articoli

 

Condividi sui social!


21 giugno 2016


Approfondimento Prevenzione


Giornalista professionista

Articoli correlati

Contenuto Web