Malattie reumatiche e gesti quotidiani: un percorso a ostacoli

Le malattie reumatiche e gesti quotidiani: un continuo percorso a ostacoli per l’autosufficienza

Con le malattie reumatiche, i gesti quotidiani sono un ostacolo sempre più difficile da affrontare, giorno dopo giorno. L’Associazione dei pazienti con Malattie Reumatiche (APMAR) ha voluto sensibilizzare l’opinione pubblica che non sempre riesce a cogliere le mille difficoltà che rendono la quotidianità dei pazienti reumatologici un continuo percorso a ostacoli.

Antonella Celano, Presidente di APMAR e malata reumatica dall’infanzia, elenca i primi dieci gesti quotidiani che le malattie reumatiche rendono spesso una “Mission impossible”: «Noi malati reumatici abbiamo stilato questa Top Ten di attività a cui chi non è malato non fa caso, perché le porta a termine senza pensarci:

  • Fare lavori domestici di base
  • Svitare un tubetto di dentifricio
  • Infilare una chiave nella serratura
  • Indossare le calze
  • Pettinarsi (e, per una donna, truccarsi)
  • Chiudere/aprire una cerniera lampo
  • Allacciarsi le scarpe
  • Abbottonare una camicia/golfino
  • Avvitare/svitare una moka e utilizzare gli arnesi da cucina
  • Prendere gli spiccioli dal portamonete

«Se pensiamo alla vita di tutti i giorni, le limitazioni imposte dalle malattie reumatiche impediscono gesti quotidiani fin dalla cura personale. Ma anche salire e scendere da un veicolo, lavorare, cucinare e mangiare possono diventare un incubo. Tanto più se si considera che alcune malattie particolarmente invalidanti, come l’artrite reumatoide o la sclerosi sistemica, colpiscono soprattutto le donne, impattando pesantemente anche sulla quotidianità dell’intero nucleo familiare».

Per aiutare i malati reumatici su tutto il territorio nazionale, in modo che abbiano pari accesso in tutte le Regioni alle prestazioni diagnostiche e assistenziali, Antonella Celano si fa portavoce di tutte le Associazioni Pazienti, lanciando un appello al Ministero della Salute, perché apra alla voce dei malati il Comitato Ministeriale LEA: «L’Italia dispone di un Piano Nazionale Cronicità (PNC), che disciplina le modalità di assistenza e tutela dei pazienti affetti da malattie croniche.

Se fosse attuato pienamente, il PNC offrirebbe a tutti i pazienti reumatici un’assistenza ottimale, perché permette di personalizzare le cure, garantendone l’appropriatezza e sostiene l’empowerment del malato nella gestione della propria malattia. Ma la disparità tra Regioni, ancora forte, mette un freno all’applicazione dei LEA e, quindi, anche all’implementazione del PNC. Per questo vogliamo far sentire la nostra voce anche all’interno del Comitato». 

Bibliografia:

www.apmar.it

www.sir.it

06 dicembre 2017


Approfondimento Fitness Salute

Giornalista professionista


Articoli correlati

Contenuto Web