Maschere facciali fai-da-te

Le maschere facciali fai-da-te sfruttano le capacità curative e riparative dei cibi. Scegli quella che fa per te

Sul mercato sono presenti moltissimi prodotti di maschere per il viso, alcune anche molto costose. Esistono, invece, alcune opzioni a basso costo, come le maschere facciali fai-da-te. Se ne possono realizzare moltissime tipologie, alcune trovano indicazione per specifici problemi di pelle. Si applicano sul volto ma non attorno agli occhi e di norma si lasciano in posa per 10-15 minuti.

Gli esempi più noti di maschere facciali fai-da-te

Ecco le proposte più popolari.

1. Per pelli secche

Usiamo tre ingredienti: mezzo avocado, 2 cucchiai di miele e mezzo cucchiaio di olio di cocco. Pare che le maschere facciali fai-da-te a base di avocado siano usate da alcuni VIP come Victoria Beckham. Si tratta solo di ridurre l’avocado in poltiglia unendo gli altri due ingredienti.

 

2. Semplice soluzione antiaging, con azione esfoliante

Ci avvaliamo delle proprietà antiossidanti di mezza papaya (frutto ricco di vitamine e minerali) che riduciamo in purè aggiungendo mezzo cucchiaio di miele e il succo di mezzo limone.

 

3. Esfoliante, antiaging e in grado di ridurre piccoli gonfiori

Ingredienti: 2 cucchiai di polvere di caffè, 2 cucchiai di polvere di cacao, un cucchiaio di miele, 3 cucchiai di yogurt. Uniamo gli ingredienti miscelando bene. Lasciamo sul viso per una decina di minuti, risciacquiamo ed eseguiamo un leggero massaggio.

 

4. Per pelli grasse e in presenza di acne

Il punto di forza è la fragola (una mezza tazza) che contiene acido salicilico ad azione antinfiammatoria. Dopo aver frullato le fragole le uniamo al succo di mezzo limone (aiuta a rimuovere le cellule cutanee morte), a un cucchiaio di yogurt (non privo di proprietà antibiotiche) e a un cucchiaio di miele. Risciacquare con acqua fresca.

 

5. Per la rosacea

Usiamo 2 cucchiai di avena, 2 di yogurt, uno di aceto di mele, uno di miele e 3 cucchiai di tè verde. Dopo aver ben mischiato i primi quattro ingredienti aggiungiamo 3 cucchiai di tè. L’aceto stabilizza il pH cutaneo, l’avena allevia l’irritazione, il tè è antiossidante e gli altri ingredienti lenitivi. Dopo aver applicato la maschera, risciacquiamo con acqua tiepida.

 

6. Per pelli irritate e arrossate

Per esempio dopo essersi fatti la barba o dopo l'esposizione ad aria fredda. Due soli ingredienti: mezzo cetriolo tritato finemente e un cucchiaio di yogurt greco. L’insieme è reidratante sulle pelli sensibili. Il cetriolo viene spesso utilizzato per preparare maschere facciali fai da te o anche da solo tagliato a fettine da applicare sugli occhi come anti-occhiaie.

Gli esempi più noti di maschere facciali fai-da-te

Fonti:

-http://www.dailymail.co.uk/femail/article-2121760/Victoria-Beckhams-avocado-face-mask-Does-Posh-REALLY-bed-looking-like-this.html
- http://www.dermatocare.com/blog/7-benefits-of-papaya-for-skin--know-from-dermatologist
- https://www.buzzfeed.com/nataliebrown/heres-what-dermatologists-said-about-those-diy-pinterest-fac?utm_term=.md4nrAej5#.pxRqy3APw

16 giugno 2016


Approfondimento Benessere

Giornalista professionista


Articoli correlati

Contenuto Web