Pelle sana in gravidanza

Per garantirsi una pelle sana in gravidanza ecco i consigli d'idratazione e alimentazione

La pelle è un organo, come il cuore, o il fegato. È l’organo più esteso di tutto il nostro corpo e anche il più esterno: serve da barriera contro le aggressioni ambientali (batteri, virus, sostanze chimiche, stimoli fisici) e, nello stesso tempo, svolge la funzione di trattenere nutrienti, di ossigenazione, idratazione ed eliminazione delle sostanze tossiche o di scarto.

Ecco i consigli per mantenere una pelle sana in gravidanza.

I consigli base per mantenere una pelle sana in gravidanza

«Per fare tutto questo, la pelle deve essere sana, ma anche integra, cioè senza abrasioni» ricorda Magda Belmontesi, dermatologa, docente Master di Medicina estetica all’Università di Pavia.

Vediamo, allora, i consigli per mantenere una pelle sana in gravidanza e anche dopo.

«I due fattori base che riducono le capacità di barriera, il tono e l’elasticità della pelle sono, per tutti, l’età e l’esposizione ai raggi UV (sia solari sia artificiali)». Ciò premesso, nei nove mesi della gravidanza, ogni futura mamma vede la propria pelle più turgida, ma anche più soggetta a iperpigmentazione (macchie scure).

«Se c’è familiarità, è più facile che compaiano anche teleangectasie (capillari superficiali) e cellulite, favorite dalla compressione sull’area pelvica» aggiunge Belmontesi. Che fare allora?

«I consigli per mantenere una pelle sana in gravidanza ricalcano “le buone abitudini” di ogni donna:

  • mantenere una detersione delicata e accurata due volte al giorno, mattina e sera, prevedere un’idratazione costante utilizzando oli elasticizzanti per il corpo (mandorle dolci),
  • non rinunciare mai alla fotoprotezione, che dev’essere alta anche in città.
  • Infine, mai abbandonare l’attività fisica, fondamentale anche per la salute della pelle. Ma bisogna adattarla man mano ai cambiamenti dei 9 mesi» elenca Belmontesi.

 

I consigli base per mantenere una pelle sana in gravidanza

Indicazioni alimentari per mantenere una pelle sana in gravidanza

Anche sul piano alimentare, i consigli per mantenere una pelle sana in gravidanza sono fondamentali. L’alimentazione della mamma in attesa non dovrebbe mai eccedere in calorie e dovrebbe invece essere ricca di:

  • micro e macronutrienti (minerali e vitamine da verdure e frutta),
  • probiotici e prebiotici (da yogurt e fibre da frutta, verdura e cereali integrali), 
  • acqua (2 litri di acqua e bevande non zuccherate al giorno),
  • acidi grassi polinsaturi (pesce, frutta secca, oli di semi),
  • proteine nobili (latte, uova),
  • antiossidanti (olio extravergine di oliva, cioccolato amaro, tè e caffè senza teina e caffeina)

Infatti l’alimentazione deve contribuire alla costruzione di un nuovo essere umano sano e, nello stesso tempo, mantenere intatte le riserve materne».

Indicazioni alimentari per mantenere una pelle sana in gravidanza

Anche nel bambino occorre proteggere la pelle sin da piccolo

Vediamo invece che cosa fare per quanto riguarda la pelle del bambino. «Nonostante sia l’organo più esposto fin dalla nascita, la pelle ha una fase di maturazione molto lenta - precisa Belmontesi».

«Ecco perché, per tutta l’età infantile, deve essere tenacemente schermata dagli UV con le precauzioni ben note e protetta dall’inquinamento: primo tra tutti il fumo passivo.

L’aggressione ambientale lascia infatti, nel DNA dei più piccoli, una traccia indelebile, con una ricaduta non indifferente sul rischio di sviluppare da adulti tumori della pelle, ma anche altre patologie».

Infine, per consigli ed indicazioni mirate, si consiglia una visita dermatologica presso uno specialista.

Fonti: http://www.salute.gov.it/portale/salute; Pryor WA, Stone K. Oxidant in cigarette smoke: radicals,hydrogen peroxide, peroxinitrate, and peroxinitrite. Ann N Y Acad Sci 1993;686:12-27

07 luglio 2016


Approfondimento Prevenzione Salute

Giornalista professionista


Articoli correlati

Contenuto Web