Questo sito web utilizza cookie di profilazione di terze parti per inviarti promozioni, informazioni e servizi in linea con le tue preferenze e per migliorare la tua esperienza di utilizzo. Se vuoi saperne di più visita la Cookie Policy page. Chiudendo questo banner o cliccando qualunque elemento sottostante, presente all’interno del sito web, acconsenti all’uso dei cookie.

Ragazzi a letto presto, senza TV, tablet e smartphone

Tra i disturbi del sonno dei ragazzi è inclusa la prolungata esposizione alla luce artificiale.

1 ora, questa è la durata di sonno che abbiamo perso negli ultimi 100 anni. Questa riduzione ha colpito soprattutto bambini e adolescenti. Tra i motivi della progressiva diffusione dei disturbi del sonno in età pediatrica viene inclusa la prolungata esposizione alla luce artificiale nelle ore serali.

In particolare, è sotto accusa l’emissione di luce blu prodotta da dispositivi elettronici (televisione, smartphone, tablet) che ingannerebbe l’induzione dell’addormentamento.

Le nuove raccomandazioni della American Academy of Sleep Medicine hanno quindi dedicato una particolare attenzione a questo problema, stilando una serie di raccomandazioni sulle giuste ore di sonno per bambini e adolescenti.

Al di là di una naturale variabilità individuale nel bisogno di sonno, che può essere influenzata da vari fattori (genetici, comportamentali, clinici e ambientali), un riposo inadeguato può infatti favorire rischi per la salute e per la qualità di vita.

 

ragazzi letto smartphone

Un gruppo di 13 esperti in medicina del sonno si è concentrato su sette categorie di salute, per le quali vi è una maggiore evidenza su possibili relazioni con la durata del sonno.

In particolare sono stati esaminati i seguenti parametri: salute generale, salute cardiovascolare, salute metabolica, salute mentale, funzione immunologica, corretto sviluppo e capacità di prestazioni umane.

Dalla valutazione delle prove scientifiche sugli studi condotti in tali ambiti, in relazione con la qualità del sonno, e dalla conseguente discussione e votazione, sono scaturite specifiche raccomandazioni, nel corso di un convegno il tenutosi 19-21 febbraio 2016 a Chicago, Illinois.

Le evidenze attuali sostengono le raccomandazioni generali per un adeguato numero di ore di sonno che vanno dalle 8-10 ore degli adolescenti (13-18 anni di età) alle 12-16 ore dei neonati (4-12 mesi di età).

Diverse ricerche dimostrano infatti che dormire le giuste ore di sonno per notte permette a bambini e adolescenti di apprendere meglio, essere meno inclini a comportamenti violenti e meno soggetti a infortuni fisici. La mancanza di ore di sonno sufficienti potrebbe essere inoltre alla base dell’incremento di diverse condizioni patologiche tra cui l’obesità, l’ipertensione arteriosa e il diabete.

 

ragazzi letto smartphone

 

Qualche semplice regola per migliorare la qualità del sonno

  • Evitare l’uso a letto di TV, tablet, smartphone o altri dispositivi elettronici.
  • Limitare attività particolarmente impegnative nelle ore serali.
  • Mantenere orari regolari di sonno, anche nei giorni festivi e durante le vacanze.

 

È pertanto importante:

- Educare bambini, adolescenti, famiglie, professionisti della scuola e della salute e il pubblico in generale sull'importanza di un'adeguata durata del sonno per la salute.

- Incoraggiare i genitori e gli operatori sanitari ad aiutare i bambini ottenere un'adeguata durata del sonno.
- Avviare una politica pubblica sui benefici sociali, educativi ed economici di un’adeguata durata del sonno.
- Promuovere la ricerca scientifica sul ruolo della durata del sonno per la salute e il benessere generale.

 

fai il test

 

Fonti: Paruthi S, Brooks LJ, D'Ambrosio C, et al. Recommended Amount of Sleep for Pediatric Populations: A Statement of the American Academy of Sleep Medicine. J Clin Sleep Med. 2016;12(6):785 –786.


4 luglio 2016


Approfondimento Disturbi del sonno


Medico di base - Pneumologo

Articoli correlati

Contenuto Web