Scopriamo le particolari proprietà della lavanda

Nota per il fresco profumo, la lavanda possiede anche tante altre proprietà

Quali sono le proprietà della lavanda? Di quel profumo che conosciamo fin da quando eravamo bambini e che piace quasi a tutti. E poi quel colore dei prati... Diciamo subito: il nome stesso “lavanda”, parla dell'uso che ne veniva fatto, sin dal Medioevo, per conferire freschezza e purezza ai vestiti, ai corpi e persino allo spirito.

Da sempre presente nei nostri prati

Si è sempre trovata là, nei prati: la qualità migliore ad altezze attorno ai mille metri sul mare, in terreni ben soleggiati, come appunto in Alta Provenza. Oggi se ne conoscono diverse specie (Lavanda vera, spica, officinalis, stoechas, Lavandino eccetera), soprattutto in Francia, Penisola Iberica ma anche dalle nostre parti.

Tra le proprietà della lavanda curare le piccole affezioni della pelle

Parliamo dell'olio essenziale. Classicamente si usa come antisettico e lenitivo per le piccole affezioni della pelle (eritemi, piccole ustioni, punture d'insetti) o della bocca.

Per micosi o verruche si applica puro (una goccia) con un bastoncino cotonato sulla lesione, meglio se abbinato al Tea Tree Oil.

Per afte e gengiviti via libera a un collutorio con poche gocce in mezzo bicchiere d'acqua.

Tra le proprietà della lavanda curare le piccole affezioni della pelle

Le altre proprietà della lavanda come olio essenziale

Si tratta di un olio essenziale che potremmo definire “tuttofare”. Tra le proprietà della lavanda segnalate in aromaterapia troviamo anche:

- Quando si è mangiato troppo e si ha mal di pancia: una o due gocce in un infuso di camomilla.

- Per la cistite: è un problema frequente che non si sa mai come risolvere. Intanto, in prima battuta, proviamo a fare delle irrigazioni sui genitali con una decina di gocce dell'essenza di lavanda in 500 ml di soluzione fisiologica. Se il problema persiste rivolgiamoci al medico.

- Dismenorrea (ovvero mestruazioni dolorose o vari disturbi nella zona pelvica addominale): provare con un massaggino sul ventre o nella zona lombare sciogliendo in olio base alcune gocce.

- Per vari tipi di dolore: per il mal di testa applicare 2 gocce da massaggiare sulle tempie come primo rimedio. Per altri tipi di dolori, come quelli reumatici, si può fare un impacco con argilla, o bagni e massaggi.

Le altre proprietà della lavanda come olio essenziale

Le proprietà della lavanda sulla psiche

Tra le altre proprietà della lavanda è da citare l'uso di quest'essenza per le sue note riequilibranti e rilassanti, utili anche nei momenti in cui non riusciamo a “spegnerci”.

Può essere una buona idea mettere poche gocce nel diffusore ambientale per conciliare il sonno e il riposo. Oppure semplicemente qualche goccia sul cuscino o nell'acqua di un bagno prima di andare a letto o, ancora, una goccia nel fazzoletto da usare all'occorrenza.

Ci sono anche capsule per disturbi d'ansia e insonnia

Parlando delle proprietà della lavanda va segnalato, poi, che in Germania, è stato approvato un prodotto in capsule a base di lavanda (Lavandula angustifolia) per trattare disturbi d'ansia e insonnia. Ma attenzione, sono sempre al varco le adulterazioni per abbattere i costi. Acquistare quindi sempre da produttori conosciuti.

Fonti: Stefania La badessa (www.fitogirl.it), "Essenza per la salute e il benessere", L'altra medicina magazine n° 50

11 gennaio 2017


Approfondimento Benessere

Giornalista professionista


Articoli correlati

Contenuto Web