Smettere di fumare

Smettere di fumare è fondamentale per la salute dell'organismo. Alcuni consigli

La dipendenza dal fumo di tabacco (anche detto “tabagismo”) provoca danni a tutto l’organismo, con particolare riferimento all’apparato cardiovascolare e a quello respiratorio.

I danni sono anche di tipo economico, sia personali (il proprio portafoglio) sia per tutta la società, per i conseguenti costi per malattie, medicine e ridotta capacità lavorativa.

Quindi smettere di fumare fa bene a tutti! Trattandosi di una “dipendenza” (il tabagismo è ormai equiparato a una tossico-dipendenza), solitamente per riuscire a smettere di fumare c’è bisogno di un aiuto medico, ma molto dipende anche dalla propria determinazione e dall’aver adottato una giusta strategia.

 

Consigli per smettere di fumare

Riassumiamo qui di seguito alcuni importanti consigli per smettere di fumare:

 

  1. La tua forza di volontà è l’unico requisito indispensabile per smettere di fumare.

Bisogna però usare anche la testa per rendersi conto che solitamente c’è bisogno di un aiuto: è quindi importante rivolgersi al proprio medico, che potrà consigliare una terapia di supporto o indirizzarti a un centro anti fumo.

Ma non si deve dimenticare che questi consigli per smettere di fumare avranno poco peso se la tua motivazione non è sufficientemente forte.

Una volta smesso, potrà tornare episodicamente il desiderio improvviso di una sigaretta, specie in situazioni di grande tensione.

È importante imparare a gestire al meglio tali momenti per non riprendere questa brutta abitudine. Ricordarsi che il desiderio di fumare, diminuisce d’intensità già dopo cinque minuti.

Per aiutarsi, fare una serie di respiri profondi, telefonare a un amico, ascoltare musica, uscire di casa. Insomma, cercare di distrarsi facendo qualcosa di piacevole.

 

  1. Bere un bicchiere d’acqua a piccoli sorsi.

Tenere l’acqua in bocca per un momento, prima di ingoiarla: questo può aiutare a “spegnere” la voglia di sigaretta.

 

  1. Il gesto automatico di accendere una sigaretta viene facilmente attivato da una serie di stimoli.

Allontanare tutto ciò che induceva a fumare in maniera automatica: il pacchetto di sigarette, l’accendino, il posacenere, l’odore di fumo, il caffè e gli alcolici.

 

  1. Aumento di peso

Spesso ci si preoccupa del fatto che smettere di fumare possa far ingrassare (in media di 2-4 kg). Premesso che tale eventualità non si verifica sempre, è importante sapere che questo può essere evitato facendo esercizio fisico e seguendo una dieta equilibrata.

 

  1. Esercizio fisico

L’esercizio fisico attiva il sistema ormonale e nervoso, liberando delle sostanze che migliorano l’umore. Svolgendo attività fisica regolare si può rinforzare la propria motivazione e rendere più facile il raggiungimento dell’obiettivo di smettere di fumare.

 

  1. Aiuto dagli altri

Spesso gli amici che fumano possono rappresentare un forte richiamo a ricominciare: chiedere di non fumare in propria presenza. È importante che tutti sappiano e ricordino quanto il fumo sia dannoso per la salute.

05 maggio 2016


Approfondimento Prevenzione Salute

Medico di base - Pneumologo


Articoli correlati

Contenuto Web