Un aiuto ai sintomi delle menopausa arriva dal finocchio

Il consumo di finocchio per le donne in menopausa è un grande aiuto

Diversi studi hanno evidenziato che il finocchio può aiutare le donne in menopausa a gestire in maniera efficace e senza effetti collaterali i sintomi, come le vampate, insonnia, secchezza vaginale e ansia. Lo conferma uno studio pubblicato sulla rivista Menopause.

Sembra infatti che il consumo di finocchio in forma di vegetale integro o come tisana due volte al giorno riesca a migliorare i sintomi della menopausa, in quanto contiene oli essenziali, fibre e fitoestrogeni (come nella soia). E’ un aiuto soprattutto per quelle donne che non tollerano la terapia ormonale sostitutiva. 

In linea generale, consumare abbondanti quantità di verdura durante la giornata, ai pasti e come snack spezza fame, si rivela molto utile. Le Vitamine e i Sali minerali contenuti nei vegetali possono contrastare diversi disturbi legati alla menopausa.

La Dr.ssa Chiara Boscaro, Biologa nutrizionista, ricorda inoltre che è molto importante integrare l’alimentazione delle donne in menopausa con alimenti ricchi in calcio, come i latticini. In questo periodo estivo è ottimale esporsi al sole per guadagnare una buona riserva di vitamina D, che assieme al calcio aiuta a contrastare l’osteoporosi, tipica del calo di estrogeni dovuto alla menopausa.

17 novembre 2017


Alimentazione Approfondimento

Biologa Nutrizionista


Articoli correlati

Contenuto Web