Un appropriato trattamento per la BPCO

Recuperare un discreto stile di vita è possibile trattando nel modo giusto questa malattia

I disturbi ostruttivi delle vie respiratorie correlati alla broncopneumopatia cronica ostruttiva (BPCO) non sono guaribili in maniera definitiva, ma una corretta diagnosi e un appropriato trattamento per la BPCO possono positivamente modificarne il decorso clinico e garantire una buona qualità di vita ai soggetti che ne sono affetti.

Un appropriato trattamento per la BPCO? Stile di vita corretto e farmaci specifici

Per un appropriato trattamento per la BPCO, oltre al necessario cambiamento dello stile di vita, che comprende l’abbandono dell’abitudine al fumo e l’aumento dell’esercizio fisico, sono disponibili diverse risorse farmacologiche.

Queste comprendono l'utilizzo di farmaci per via inalatoria, tra i quali i beta2 agonisti a breve (SABA) e lunga (LABA) durata d’azione, i corticosteroidi inalatori (ICS), gli anticolinergici, nonché farmaci per via orale come la teofillina.

 

Un appropriato trattamento per la BPCO? Stile di vita corretto e farmaci specifici

Scarsa adesione al trattamento, anche se oggi ci sono strumenti che facilitano le cure

L'aspetto da sottolineare con preoccupazione è però che a oggi l’aderenza al trattamento dei pazienti malati di BPCO è scarsa.

Risulta infatti che solo il 26,1% dei soggetti con BPCO assume la terapia in maniera continuativa. Vi è anche un possibile uso scorretto del farmaco, ossia una difficoltà nell’assumerlo per via inalatoria. Anche in questo campo la ricerca scientifica ha però fatto passi da gigante.

Esistono infatti molti tipi di “macchinette” (device) e varietà di erogazione che possono davvero adattarsi alle caratteristiche e alle necessità di ogni paziente.

Scarsa adesione al trattamento, anche se oggi ci sono strumenti che facilitano le cure

Con il medico si sceglie un adeguato trattamento per la BPCO: la cura su misura

Sarà quindi sufficiente un rapido colloquio con il proprio medico per scegliere un adeguato trattamento per la BPCO, ovvero una vera e propria terapia “su misura” e comprendere bene come assumere correttamente il farmaco, per sfruttarne al meglio i benefici.

Se vi è, inoltre, una persistente insufficienza respiratoria è opportuno ricorrere all’ossigenoterapia, ovvero alla inalazione di ossigeno con velocità di flusso e durate da personalizzare da caso a caso.

I pazienti con BPCO devono proteggersi con i vaccini da altri pericolosi virus

Al fine di eseguire un adeguato trattamento per la BPCO è opportuno che tutti i malati eseguano annualmente la vaccinazione antinfluenzale e quella una tantum antipneumococcica (lo pneumococco è il batterio prevalente coinvolto nelle polmoniti).

A parere del proprio medico, possono essere poi utilizzati ulteriori supporti farmacologici, quali gli immunostimolanti (prodotti che stimolano le difese immunitarie contro virus e batteri), da assumere sul finire dell’estate e proseguire poi ciclicamente; o anche i fluidificanti del muco bronchiale, che riducono la capacità di adesione dei batteri, anch’essi assumibili a cicli.

I pazienti con BPCO devono proteggersi con i vaccini da altri pericolosi virus

Servono: diagnosi precoce, prevenzione e un appropriato trattamento per la BPCO

Esistono, comunque, specifiche linee guida sull’impiego delle diverse strategie di trattamento, a seconda della gravità della BPCO, definite da un ente dedicato interamente a questa patologia, la Global Initiative for Chronic Lung Disease (GOLD). Queste linee guida, aggiornate costantemente anche in relazione ai nuovi studi e a eventuali nuove terapie, sono ormai di conoscenza comune per tutti i medici.

Quindi, il passo davvero importante da compiere, è quello di incrementare la buona volontà nel diagnosticare precocemente e correttamente la malattia, mettere in atto tutte le misure di prevenzione disponibili e iniziare subito un appropriato trattamento per la BPCO.

Fonti: Kasper DL, Braunwald E, Fauci AS, et al. Harrison. Principi di medicina interna. 16^ Edizione. McGraw-Hill Ed., 2005.

Agenzia italiana del farmaco (AIFA). Osservatorio nazionale sull'impiego dei medicinali (OSMED). L'uso dei farmaci in Italia. Rapporto nazionale anno 2015.

Global Initiative for Chronic Lung Disease (GOLD), http://goldcopd.it/media11_2002.htm

15 febbraio 2017


Approfondimento Salute

Medico di base - Pneumologo


Articoli correlati

Contenuto Web